Fibrillazione atriale, scompenso cardiaco, cardiopatia ischemica

Sessione di approfondimento su casi clinici interattivi

L’elettrocardiografia delle aritmie rimane un presidio diagnostico fondamentale per il corretto inquadramento del paziente e per la scelta della successiva terapia e spesso, soprattutto in contesti di urgenza/emergenza, è l’unico presidio diagnostico cui affidarsi. Una conoscenza più approfondita dell’eletttrocardiografia, che non sia di solo appannaggio dell’aritmologo, ma che sia estesa anche ai cardiologi clinici e di branche affini, può migliorare la gestione diagnostico-terapeutica del paziente aritmico critico ed il suo outcome.